Sua Eccellenza il signor Gauss


Da un po’ di tempo  va molto di moda affermare che quando si fa reclutamento per l’università si debba ricercare obbligatoriamente una cosa che viene chiamata, a destra come a sinistra, “Eccellenza”. Cosa sia esattamente questa “Eccellenza” non è dato sapere. Senza voler innescare polemiche, supponiamo che significhi “Notevole, eccezionale bravura”.
Se l’ipotesi fatta non è troppo ardita, allora significa che solo giovani eccezionali dovrebbero entrare a far parte del corpo docente e discente.
Questa idea di professori super-bravi che insegnano a studenti super-bravi per creare una società di super-bravi è una idea che suggerisce una scarsa dimestichezza dei nostri politici con alcuni concetti basilari del mondo scientifico. E’ noto infatti che le caratteristiche naturali vengono distribuite nelle popolazioni secondo un andamento che è stato formalizzato dal famoso (sicuramente eccellente!) matematico Carl Friedrich Gauss. Tale andamento, in breve e senza pretese di rigore, può essere descritto dicendo che i valori intermedi di una certa grandezza saranno i più diffusi, mentre quelli estremi si troveranno solo in pochi individui.

La bravura è senz’altro una grandezza che si comporta in modo gaussiano.

Questo significa purtroppo che di soggetti estremamente bravi ce ne saranno estremamente pochi!
Quindi affermare con l’aria seriosa che si fanno provvedimenti che “permettono l’accesso alle strutture universitarie solo all’Eccellenza” (vero o falso che sia) significa affermare che l’università che si vuole è una università fatta necessariamente di pochi, che funziona solo per pochi.

E non è questa l’università che oggi serve al paese. A nessun paese, non solo al nostro.

Oggi ci serve una università che sia pubblica e che, senza raccattare il peggio che c’è in giro, abbia la possibilità di dotarsi di risorse adeguate (e quindi non solo “Eccellenti”) a migliorare il livello di preparazione dei nostri giovani (anche di quelli non “Eccellenti”) permettendo loro di collocarsi, culturalmente e economicamente, in un mondo evoluto, reale, e ben lontano dall’essere “Eccellente”.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Protesta. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sua Eccellenza il signor Gauss

  1. Paolo A. ha detto:

    E’ bene che il governo e chi ha potere di agire per l’istruzione capisca che occorre adoperarsi per traslare la gaussiana delle competenze dei nostri giovani verso destra. Forse la nostra classe dirigente ha bisogno di un corso di statistica per capirlo? Bel sito Franco! Ciao

    • Giulio ha detto:

      Purtroppo predicano bene e razzolano male..meno spirito critico c’è (e ci sarà) e sempre più ha peso un semplice annuncio piuttosto che un’azione…come è evidente in questo caso,ovvero eccellenza all’uni! Hai non addetti ai lavori sembrerà già abbastanza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...